Ultima modifica: 27 dicembre 2016

Criteri formazione classi

Delibera Consiglio di Istituto n° 77  del 29/06/2015                     

 CLASSI PRIME

1. formazione equi eterogenea con particolare attenzione alla collocazione degli alunni diversamente abili e degli studenti stranieri con problemi di alfabetizzazione;

2.  riorientamento (su altri percorsi presenti in istituto o in altri istituti) degli studenti non promossi, sulla base delle osservazioni dei docenti, delle propensioni manifestate dagli alunni e delle istanze dei genitori;    

3.  non più di 4 studenti provenienti dallo stesso paese, nella stessa classe;

4. richieste delle famiglie con riferimento a compagni desiderati o indesiderati.

 CLASSI SUCCESSIVE ALLA PRIMA

1. accorpamenti necessari a causa di contrazione del numero di classi nel passaggio alla classe successiva, costituzione di gruppi positivi e coesi. I docenti coordinatori di classe, alla fine dell’anno scolastico, lasciano comunicazione formale al Dirigente relativamente alle ipotesi di divisione/accorpamento/modifica del gruppo classe;

2. prosecuzione delle lingue straniere studiate;

3. inserimento degli studenti non promossi sulla base delle indicazioni fornite alla Dirigenza da parte dei Consigli di Classe tramite il Coordinatore di Classe;  

4. attenzione agli alunni diversamente abili, agli alunni stranieri e agli studenti con particolari problemi;

5. distribuzione equi-eterogenea degli alunni in ingresso a seguito di idoneità alla classe seconda o terza