Ultima modifica: 4 maggio 2017

Da Regione Lombardia 41mila euro per il progetto “All Inclusive Sport”: lo Zenale è partner

torna alla rassegna stampa

Il progetto All Inclusive Sport, promosso dal Comune di Treviglio, si è aggiudicato il primo posto nella graduatoria del bando regionale 2017 per la promozione e la valorizzazione della pratica sportiva; unico progetto bergamasco finanziato. Regione Lombardia ha concesso al Comune un contributo di 41mila euro a fronte dei 58mila euro previsti per la realizzazione del progetto.

 

ALL INCLUSIVE SPORT, lo Sport per tutti

E anche oggi la Città di Treviglio si conferma particolarmente attiva sul fronte della promozione sportiva con questo nuovo progetto che andrà a potenziare e migliorare la valorizzazione della pratica sportiva con particolare attenzione agli anziani, ai diversamente abili e alla fascia d’età di giovani che abbandona lo sport.

All Inclusive Sport è nato infatti con l’intenzione di permettere al maggior numero di cittadini di avvicinarsi alla pratica sportiva, ognuno con le proprie abilità.

Questo obiettivo è tanto importante quanto ambizioso; per questo il Comune ha voluto fare squadra con altri partner attivi sul territorio come la cooperativa sociale Fili Intrecciati e tre associazioni: La Bussola, l’associazione dilettantistica Scherma Lombarda e Il Girasole Onlus. A questi si aggiungono altri sostenitori: l’ASST Bergamo Ovest, l’Istituto superiore Zenale e Butinone, l’istituto Salesiano, l’istituto G. Oberdan, l’associazione Diffevent-L’altro Evento, il Servizio civile del Comune di Treviglio, il CPS di Treviglio, Ygea, la Commissione Pari opportunità, l’Ambito di Treviglio e i medici della Medicina Generale.

Il Comune riveste il ruolo di capofila del progetto oltre che proponente, responsabile e coordinatore della partnership. Sono previsti anche 4 incontri d’equipe con un formatore e un convegno finale.

Il Comune di Treviglio fornirà risorse umane e professionali

sport

Treviglio, ancora una volta, al top nella promozione della pratica sportiva

Già nel 2016 il progetto Liberi di essere campioni, promosso sempre dall’amministrazione comunale, venne valutato come sesto miglior progetto del bando congiunto di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo. Lo scorso anno la Regione garantì un contributo di 39mila euro a fronte dei 68mila richiesti per Liberi di essere campioni, progetto finalizzato alla promozione e valorizzazione della pratica sportiva tra i bambini e i giovani.